news

Nel trimestre estivo l'inceneritore ha registrato 10,5 ore di superamenti dei limiti emissivi orari, che sono la somma delle mezzore di picchi di emissioni oltre i limiti. Un po' peggio del trimestre precedente, quando le ore erano state 7,5, ma sempre di gran lunga al di sotto del massimo consentito. Come è noto, infatti, il limite dei superamenti che si possono verificare è di 60 ore l'anno.

Sempre nel trimestre estivo, Trm ha completato l’impianto di dosaggio del carbone attivo per abbattere i picchi di mercurio che ogni tanto si ripresentano nei fumi dell’inceneritore. Ora il problema mercurio, che tanto ha allarmato negli anni passati, dovrebbe essere sotto controllo. L’efficienza di questi sistemi di cattura e abbattimento del metallo contenuto soprattutto nelle batterie e nei termometri è in via di verifica in questi mesi.

Altra opera terminata è quella per il teleriscaldamento per Beinasco che è già attivo.

Nel complesso, il report trimestrale di Trm (luglio-settembre) evidenzia un fisiologico calo dei conferimenti di rifiuti da incenerire (134.122 tonnellate nel trimestre), dovuto al periodo di vacanze, e un aumento delle ore di fermata delle linee, anche questo fisiologico e dovuto alla manutenzione programmata. In particolare, la linea 3 è stata ferma a luglio per il 42% delle ore di funzionamento, mentre tutte e tre le linee, ad agosto hanno funzionato per il 76-79% delle ore, sempre per manutenzione programmata.

Per quanto riguarda le scorie (il rifiuto prodotto dalla griglia) e le ceneri da combustione (il rifiuto volatile dei primi fumi), l’impianto ha prodotto 29.422 tonnellate di scorie e 2.489 di ceneri.

Inceneritore Gerbido Torino
torna all'inizio del contenuto
Il sito invia cookie di profilazione per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete.
Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.