news

Nell'Aprile 2005 è stato approvato il Programma Provinciale di Gestione dei Rifiuti, all'interno del quale è stata decisa la realizzazione del Termovalorizzatore del Gerbido. 

 

I Comuni compresi nell'area interessata hanno ottenuto la costituzione di un Comitato Locale di Controllo (CldC), un organo di vigilanza che potesse esercitare un controllo “privilegiato” sull'attività di progettazione, realizzazione e gestione del Termovalorizzatore, affidata alla società TRM Spa. 

 

Costituito come organo permanente, il CldC è nato nel gennaio 2006, mediante sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra i rappresentanti politici e tecnici della Provincia di Torino e dei Comuni di Beinasco, Grugliasco, Orbassano, Rivalta di Torino, Rivoli e Torino. Invitati permanenti sono l'ARPA e le ASL TO1 e TO3 e TRM Spa.

 

 

Gli obiettivi del Comitato

 

Il Comitato Locale di Controllo svolge la sua funzione attraverso riunioni periodiche i cui verbali sono pubblicati su questo sito, nella sezione “documenti”.

Oltre al contradditorio tecnico, il CldC è garante della trasparenza, della pubblicità e della corretta impostazione delle problematiche legate all'ambiente e alla salute pubblica.

Questo è quanto fatto fino ad oggi:

 

-ha apportato osservazioni e miglioramenti al progetto dell'impianto.

 

-ha conferito incarichi ad ARPA e all'Università di Medicina per al realizzazione di uno studio sulle fonti di inquinamento e sulle ricadute per la salute umana (studio del bianco ambientale).

 

-ha definito, in accordo con i veterinari dell'Asl, uno studio sulle matrici animali.

 

-ha elaborato la definizione delle compensazioni ambientali per i Comuni (calcolate nel valore del 10% dell'opera).

 

A Termovalorizzatore ultimato il CldC garantirà: 

 

 -una puntuale informazione sul valore delle emissioni prodotte, che saranno consultabili anche su questo sito, nella sezione Dati.

 

 -assicurerà alla popolazione il libero ingresso all'impianto attraverso un form di prenotazione delle visite guidate, che sarà compilabile su questo sito, nella sezione Impianto.

torna all'inizio del contenuto